Zerbinismo, pugni sul naso, ipocrisia dei traditori

Lo “zerbinismo” dilaga, è bastato un gazebo ribaltato, un paio di cazzottoni sul naso di un servo, una barzelletta (l’ennesima) del professorone di stirpe bassetti, per far scatenare l’inferno mediatico nei confronti dei famigerati “no-vax”. Piccolo appunto, avreste anche rotto le palle

Solo chi ha capito l’inganno si salverà…

Una buona parte di persone vaccinate, hanno capito che hanno fatto una cazzata. Alcuni non lo vogliono ammettere, anzi, sono aggressivi nei confronti di chi glielo fa notare, altri sono visibilmente amareggiati. Un siero creato a tempo di record, avrebbe dovuto far

green pass anche per i supermercati?

Quale sarà la prossima mossa dei politici “benefattori”? La campagna di vaccinazione in Italia non raggiungerà di sicuro il tanto ostentato 80% entro fine settembre, le hanno tentate tutte pur di far punturare la popolazione. Hanno offerto cibo, bevande, assoldato testimonial (pagati),