la storia si ripete, nonostante i segnali evidenti…

610 visite

Una domanda sorge spontanea: possibile che la maggioranza delle persone non si sia ancora resa conto di quello che ci stanno facendo, nonostante i segnali evidenti della più grossa presa per il culo globale, siano sotto gli occhi di tutti? Un G20 dove i criminali della terra si stringono la mano, si abbracciano, si fanno fotografare con la museruola, per dopo toglierla finita la posa. Dove tutti cenano, parlano, ridono, mentre gli schiavi indossano il simbolo della sottomissione con gli elastici appoggiato sulla bocca.

Ora che l’inverno è alle porte, i “contagi” iniziano ad aumentare, mentre i furbacchioni danno la colpa a ribelli di Trieste, incredibile, lo hanno detto davvero! Sono tragicamente machiavellici, dobbiamo ammetterlo, contano su un popolo di coglioni che continua ad ubbidire, ignorando che il nazipass servirà ai criminali per tracciare ogni movimento, soprattutto fiscale.

Benzina, metano, luce aumentano ogni ora, lo scopo finale sono gli impianti fotovoltaici e le auto elettriche. Per salvare l’ambiente? Le batterie delle auto elettriche sono biodegradabili, giusto? Infami…

I criminali nostrani hanno anticipato che il nazipass sarà prorogato anche nel 2022, quindi anche lo stato di emergenza, con cui tengono ben stretti per i coglioni i ritardati che non si fanno due domande, continuerà. Vi ricordate quando è iniziato tutto? Cosa diceva l’avvocato menzognero? Dovremo fare sacrifici per riabbracciarci in primavera, dovremo stringere la cinghia per salvare l’estate, dopo il Natale… Sono passati quasi due anni, l’unico lato positivo di questa presa per il culo planetaria (che riguarda solo i paesi ricchi), che abbiamo capito chi, tra i nostri conoscenti, è un pandemente. Qualcuno starà pensando che gli idioti siamo noi, consigliamo quindi di fare un corso accelerato di matematica e di logica. Dicono che i morti per covid fino ad oggi nel mondo siano 5 milioni. La popolazione mondiale è di oltre 7 miliardi, calcolate la percentuale…

Ora in TV i servi fanno a gara per chi la spara più grossa, vediamo entraineuse in pensione miracolate dalla politica, inveire contro chi sbatte in faccia la realtà, vediamo professoroni di stirpe che cercano di confondere i veri numeri dei morti. Per questi venduti, Dante dovrà inventarsi un altro girone infernale. Per attingere idee, si dovranno riesumare tutti gli psicopatici della storia per fargliela pagare, per il crimine che hanno commesso, per qualsiasi punizione si dovrà scatenare la fantasia.

Un errore è stato abbandonare il porto di Trieste, ora blindato per sempre. Che fine hanno fatto gli incontri dei portuali con i rappresentanti del governo?

Hanno scelto l’Italia per attuare questo esperimento. Una nazione che storicamente ha dimostrato la sua codardia e vigliaccheria, non neghiamolo a noi stessi, non facciamoci influenzare dai libri che hanno scritto i vincitori. Durante il ventennio fascista nessuno aprì bocca, l’Italiano accettava tutto, le leggi razziali furono una delle più grosse vergogne del nostro paese, sarebbero bastate quelle per scatenare una rivoluzione. Non fu fatto niente, i perseguitati erano “altri”, quindi l’Italiano si accontentava del proprio orticello e se ne fotteva se quello del vicino andava a rotoli. Vi rendete conto che successivamente a quelle leggi infami, furono prelevate e divise le famiglie? Per un secondo vi invito a riflettere su quei fatti, madri, mariti, figli divisi per sempre! Ma nessuno mosse un dito. L’italiano, una volta arrivati i rinforzi, si tramutò in “eroe”, per convenienza ovviamente. Personaggi che fino al giorno prima indossavano una camicia per poi bruciarla e indossarne un’altra di un altro colore.

Chi sostiene che non si possono paragonare quei tragici eventi al nostro presente, si sbaglia. La storia si ripete, in altre forme, ma si ripete. Se dopo qualcuno pensa che il baffo Austriaco ha scalato il potere perché scaltro, è più scemo di quelli che pensano che i banchieri facciano i nostri interessi.