Ribellione

271 visite

Come molti di voi sapranno, le piattaforme “gratuite”, da quando è “scoppiata” la “pandemia”, ovvero la più grande operazione di reset globale, hanno gradualmente iniziato a censurare tutti i contenuti che non fossero schierarti con il pensiero unico. Molti ribelli quindi, si sono organizzati ed hanno creato piattaforme private. Noi facciamo parte dei ribelli, non avendo pagine social o altro, vi invitiamo quindi a seguirci giornalmente su questo sito, qui troverete quello che i nuovi dittatori cercano di nascondere.