VIDEO – Ucraina: i “professionisti dell’informazione” colpiscono ancora.

430 visite

Non bastavano gli attori nei reparti di terapia intensiva spacciati per moribondi, per alimentare la farsa mediatica, ora i “professionisti dell’informazione” vogliono superare loro stessi. Dopo l’imbarazzante inviata de La7, che indossava un elmetto e raccontava la guerra nei pressi di un supermercato, mentre i cittadini le passavano davanti e dietro con la borsa della spesa, la RAI ha fatto di più.

Questa volta il circo dei buffoni mediatici ha creato un capolavoro: l’inviata di turno, oltre all’elmetto, indossa un giubbotto antiproiettile. Quando la telecamera fa una panoramica, si notano famiglie, bambini compresi, che si fanno tranquillamente i cazzi loro seduti su una panchina.

Se fanno queste sceneggiate senza problemi, significa che sanno benissimo che il popolo ormai è completamente lobotomizzato.